Met Gala style! Il camp con le extension

met gala camp

Il Met Gala, l’annuale gran galà organizzato ogni anno dal Metropolitan Museum di NY con la direzione artistica del direttore di Vogue, si è tenuto lo scorso lunedì 6 (il primo lunedì di Maggio). Il tema di quest’anno era il camp nella moda.

met gala camp
Fiori tra i capelli: super camp!

Met Gala glossario: cos’è il camp?

Qualcuno dice che il camp o lo capisci o non lo capisci. In parte esagerano, ma in quest’affermazione c’è un fondamento di verità: il camp, in ogni settore, è un concetto che si identifica con l’esagerazione, l’artificio e lo stile. È, in altri termini, prendere le coordinate di qualcosa e portarle all’esasperazione. E non si parla solo di moda: camp è un aggettivo che può essere applicato a qualsiasi cosa, persona e situazione, dalle canne da pesca ai gattini.

Kim Kardashian nelle sue prime foto dopo la rapina di Parigi, con le extension lunghe fino alle ginocchia? Decisamente long hair camp.Kim Kardashian con l’olio sulle già abbastanza pronunciate natiche? Decisamente booty camp.Kim Kardashian, in generale, è una campizzatrice di se stessa: ha portato all’estremo le coordinate delle star di reality “glamour, polish, fashion, gold” eccedendo praticamente in tutto.

met gala camp
extra lunghezze: super camp!

Met Gala: le celebrities camp

Il Met Gala ha decisamente colto nel segno con il tema di quest’anno (qui la gallery di Vogue sui migliori abiti delle celebrities), scegliendo un tema che già da qualche anno stava solleticando il gradimento del pubblico.

Pensiamo al successo degli stili di star come Lady Gaga e Lana del Rey, ma anche Jared Leto e, proprio pensando a lui, al rinnovato amore del pubblico per la casa di moda Gucci.

Met Gala: lo stilista icona!

Da quando il direttore artistico di Gucci è diventato Alessandro Michele, abbiamo visto di tutto: teste a passeggio sottobraccio, maxi zeppe arcobaleno, sovrapposizioni di tessuti, volumi incredibili, colori sgargianti tutti i mesi dell’anno e la rottura di ogni canone estetico nella scelta delle testimonial (citofonare Barbara Alberti).

Alessandro Michele ha reso così iconico lo stile di Gucci da essere diventato lui stesso un’icona, seguitissimo sui social e amatissimo dalle star, ma anche il tipo di amico stilista un po’ eccentrico che tutte vorremmo. Un genio, ma alla mano, che è stato anche uno degli host e delle inspiration per l’evento.

camp met gala
Doppio chignon stile bunny per un look teeny camp!

Met Gala: altre feste a tema camp

Visto il successo del Met Gala, è logico aspettarsi che in estate verremo invitate ad almeno una festa a tema camp, o che lo stile camp si diffonda sino a diventare un must per le serate in discoteca e gli aperitivi sul mare. Meglio prepararsi quindi!

Per l’abbigliamento è facile: righe, fiori e animalier. Tutto insieme? SI.

Ma è soprattutto con le tue extension a clip che potrai giocare a fare la camp! Lunghezze estreme, chignon a due piani (magari, come faceva la compianta Marina Ripa di Meana, icona del camp nostrano, con delle decorazioni di uccellini), trecce olandesi folte e ricche intorno alla testa. Non c’è limite al divertimento, basta solo trovare l’acconciatura più adatta a te!